Silvano Morandi

Silvano Morandi

Silvano Morandi (13)

Lunedì, 04 Settembre 2017 10:13

Silvano Morandi opere dagli anni 80

Scritto da

Silvano Morandi, raccolta di opere dagli anni 80 ad oggi.

morandi_80_70
morandi_80_70
morandi_80_00
morandi_80_00
morandi_80_01
morandi_80_01
morandi_80_02
morandi_80_02
morandi_80_03
morandi_80_03
morandi_80_04
morandi_80_04
morandi_80_05
morandi_80_05
morandi_80_06
morandi_80_06
morandi_80_07
morandi_80_07
morandi_80_08
morandi_80_08
morandi_80_09
morandi_80_09
morandi_80_10
morandi_80_10
morandi_80_11
morandi_80_11
morandi_80_12
morandi_80_12
morandi_80_13
morandi_80_13
morandi_80_14
morandi_80_14
morandi_80_15
morandi_80_15
morandi_80_16
morandi_80_16
morandi_80_17
morandi_80_17
morandi_80_18
morandi_80_18
morandi_80_19
morandi_80_19
morandi_80_20
morandi_80_20
morandi_80_21
morandi_80_21
morandi_80_22
morandi_80_22
morandi_80_23
morandi_80_23
morandi_80_24
morandi_80_24
morandi_80_25
morandi_80_25
morandi_80_26
morandi_80_26
morandi_80_27
morandi_80_27
morandi_80_28
morandi_80_28
morandi_80_29
morandi_80_29
morandi_80_30
morandi_80_30
morandi_80_31
morandi_80_31
morandi_80_32
morandi_80_32
morandi_80_33
morandi_80_33
morandi_80_34
morandi_80_34
morandi_80_35
morandi_80_35
morandi_80_36
morandi_80_36
morandi_80_37
morandi_80_37
morandi_80_38
morandi_80_38
morandi_80_39
morandi_80_39
morandi_80_40
morandi_80_40
morandi_80_41
morandi_80_41
morandi_80_42
morandi_80_42
morandi_80_43
morandi_80_43
morandi_80_44
morandi_80_44
morandi_80_45
morandi_80_45
morandi_80_46
morandi_80_46
morandi_80_47
morandi_80_47
morandi_80_48
morandi_80_48
morandi_80_49
morandi_80_49
morandi_80_50
morandi_80_50
morandi_80_51
morandi_80_51
morandi_80_52
morandi_80_52
morandi_80_53
morandi_80_53
morandi_80_54
morandi_80_54
morandi_80_55
morandi_80_55
morandi_80_56
morandi_80_56
morandi_80_57
morandi_80_57
morandi_80_58
morandi_80_58
morandi_80_59
morandi_80_59
morandi_80_60
morandi_80_60
morandi_80_61
morandi_80_61
morandi_80_62
morandi_80_62
morandi_80_63
morandi_80_63
morandi_80_64
morandi_80_64
morandi_80_65
morandi_80_65
morandi_80_66
morandi_80_66
morandi_80_67
morandi_80_67
morandi_80_69
morandi_80_69

Mercoledì, 10 Dicembre 2014 10:38

Intervento a Toscana TV

Scritto da

Gruppo Donatello Firenze - Silvano Morandi

Mercoledì, 10 Dicembre 2014 09:01

Privacy Policy

Scritto da

La presente informativa descrive le modalità di gestione del sito web www.silvanomorandi.eu in riferimento al trattamento dei dati personali degli utenti, identificati o identificabili, che lo consultano e che interagiscono con esso.

L'informativa è resa ai sensi dell' art.13 del d.lgs. n.196/2003. In particolare, la presente informativa intende fornire notizie relative alle modalità , ai tempi e alla natura delle informazioni che i titolari del trattamento devono fornire agli utenti quando questi si collegano a pagine web, indipendentemente dagli scopi del collegamento.

Titolare del trattamento dei dati.

Il titolare del trattamento dei dati personali è Silvano Morandi con sede in Via Isonzo, 74 - 50126 Firenze

Luogo del trattamento dei dati.

I trattamenti connessi ai servizi web di questo sito hanno luogo presso la predetta sede. I dati personali forniti dagli utenti sono utilizzati al solo fine di eseguire il servizio o la prestazione richiesta. Nessun dato derivante dal servizio web viene comunicato o diffuso, salvo nei casi espressamente previsti dalla legge.

Tipi di dati trattati.

Dati di navigazione

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento di questo sito web acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell'uso dei protocolli di comunicazione di Internet. Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti. In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l'orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all'ambiente informatico dell'utente. Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull'uso del sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono conservati per il tempo strettamente necessario. I dati potrebbero essere utilizzati per l'accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del sito.

Dati forniti volontariamente dall'utente

L'invio facoltativo, esplicito e volontario dei dati personali come indirizzo email, nome, cognome, recapito telefonico e indirizzo per richiedere informazioni sono strettamente legati alla natura stessa del servizio richiesto.

Facoltatività del conferimento dei dati.

A parte quanto specificato per i dati di navigazione, l'utente è libero di fornire i dati personali nei moduli di contatto o nelle eventuali email di richiesta informazioni o di servizi. Il loro mancato conferimento, anche parziale, può comportare l'impossibilità di erogare il servizio richiesto. In ogni caso l'invio facoltativo, esplicito e volontario di posta elettronica agli indirizzi indicati sul presente sito comporta la successiva acquisizione dell'indirizzo del mittente, necessario per rispondere alle richieste, nonchè degli eventuali altri dati personali inseriti nella missiva.

Modalità del trattamento.

I dati personali sono trattati con strumenti automatizzati per il tempo strettamente necessario a conseguire gli scopi per cui sono stati raccolti. Specifiche misure di sicurezza sono osservate per prevenire la perdita dei dati, usi illeciti o non corretti ed accessi non autorizzati.

Diritti degli interessati.

I soggetti cui si riferiscono i dati personali hanno il diritto in qualunque momento di ottenere la conferma dell'esistenza o meno dei medesimi dati e di conoscerne il contenuto e l'origine, verificarne l'esattezza o chiederne l'integrazione o l'aggiornamento, oppure la rettificazione (art. 7 del d.lgs. n. 196/2003). Ai sensi del medesimo articolo si ha il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, nonchè di opporsi in ogni caso, per motivi legittimi, al loro trattamento. Le richieste inerenti al precedente paragrafo dovranno essere inoltrate direttamente presso Silvano Morandi con sede in Via Isonzo, 74 - 50126 Firenze

Comunicazione e diffusione dei dati.

I dati personali raccolti non saranno oggetto di diffusione o comunicazione a terzi, se non nei casi previsti dall'informativa e/o legge e, comunque, con le modalità da questa consentite.

Martedì, 09 Dicembre 2014 00:00

Cataloghi con opere riprodotte

Scritto da

Personale Galleria -lnquadrature 25 -, Firenze, 1972.
Personale Galleria Cavour, Firenze, 1975.
Personale Galleria de’ Carbonesi, Bologna, 1977.
Personale Galleria Cavour, Firenze, 1977.
- Paesaggi -, Vecchia Propositura, Cornune di Scarperia, 1978.
- Omaggio di 14 artisti -, Comune di Civitella in Val di Chiana, 1978.
Personale Galleria Malabranoa, Orvieto, 1978.
- Sette pittori per una Chiesa -, Civitella in Val di Chiana, 1978.
- Paesaggi -, Biblioteca Comunale, Borgo S. Lorenzo, 1978.
- Poggibonsi Arte -, Palazzo Pretorio, Comune di Poggibonsi, 1978-79.
- 50 proposte per un collezionismo -, Galleria Teorema, Firenze, 1979.
- Gli ‘innocui’ fantasmi estetici -, Citta di Chitignano, 1979.
- Le otto ruote -, Museo del Pattinaggio, Finale Emilia, 1980.
- (S)Oggettivarnente III -, Comune di Civitella in Val di Chiana, 1980.
- In presenza e in assenza -, Rassina, Comune di Castel Focognano, 1981.
- Museo Mobile II, Nuovi versanti della pittura in Toscana -, itinerante, 1981.
Personale Galleria La Tavolozza, Firenze, 1981.
- Proposte per un collezionismo -, Galleria Nuova Taras, Taranto, 1982.
Personale Comune di Chitignano, Chitignano, 1982.
- Titoli, tesi, temperamenti III -, Comune di Montespertoli, 1983.
Rassegna Nazionale di Gra?ca A.V.l.S. - A.I.D.O., Stiava, 1983.
- 4O° Anniversario degli eccidi di Civitella - l'omaggio di 14 artisti -, Comune di Civitella in Val di Chiana e della Cornia, 1983.
-Sette pittori per una ohiesa -, Civitella in Val di Chiana, 1983.
Personale Sala Medioevale di S. Jacopo, Comune di Prato, 1984.
- Carnevale e Maschere -, Palazzo Paolina, Viareggio, 1984.
Personale Ken's Art Gallery, Firenze, 1985.
- Paesaggio a Nord-Ovest -, rassegna itinerante, 1985.
- Poggibonsi Arte -, Cornune di Poggibonsi, 1986.
Personale Galleria Banelli, Trieste, 1986.
- XIII Ftassegna Sestese -, Circolo Culturale ll Tondo, Sesto F., 1986.
Personale Ken's Art Gallery, Firenze, 1986.
- XI Biennale Arte e Sport -, Palazzo Strozzi, A.A. di Turismo di Firenze e Comune di Firenze, 1986.
- ll pianeta dell‘immaginario -, Via degli Orafi, Comune di Pistoia, 1986.
- Romantici dell’immaginario -, rassegna itinerante, 1987-1989.
- Carnevale e Maschere -, Hotel Royal, Viareggio, 1987.
- XIV Rassegna Sestese -, Circolo Culturale ll Tondo, Sesto F., 1987.
- L’uomo, l'artista -, Spedale degli lnnocenti, Firenze, 1987.
- Una mostra del Premio ltalia -, Comune di Caprese Michelangelo, 1987.
II Rassegna Nazionale di Pittura ll Pino d'Oro, Masiano, 1987.
Personale -All’insegna del gallo -, Firenze, 1988.
Personale Galleria Re di Quadri, Livorno, 1988.
- Rotonda 88 -, organiz. Galleria Rotini, Livorno, 1988.
II Salone d‘Arte Contemporanea -EtruariArte -, Venturina, 1989.
-Rotonda 89 -, organiz. Galleria Rotini, Livorno, 1989.
- XXVII Mostra all’aperto Gruppo Donatello -, Firenze, 1989.
I luoghi di Cicognani, Palazzo Strozzi, Firenze, 1989.
-Verifica '90 -, rassegna nazionale itinerante, 1990.
- Carnevale e dintorni - VI rassegna nazionale -, Palazzo Paolina, Viareggio, 1990.

Martedì, 09 Dicembre 2014 00:00

Quotidiani e periodici con opere riprodotte

Scritto da

- Paese Sera -, Firenze, 1972.
- Borsa d'arte - n. 5, Torino, maggio 1972.
- Bolaffi Arte - n. 20, Torino, maggio 1972.
- Le Arti - n. 6, Milano, giugno 1972.
- |I Giornale d'|ta|ia -, - Le opere a||’asta -, Firenze, 7-8 febbraio 1973
- Arte Agenda '75 -, Ancona, 1975.
- Il Giornale d’|talia -, Firenze, 8-9 aprile 1975.
- Eco della critica - dizionario prontuario -, Roma, 1973-74.
- Eco della critica - dizionario prontuario -, Roma, 1975-76.
- Scena Illustrata - n. 1, Roma, gennaio 1978.
- Bolaffi Arte - n. 77, rnarzo 1978.
- Il chi è dei pittori, scultori, grafici Toscani -, Firenze, 1977-78.
- Bolaffi Arte - n. 84, Torino, inverno 1978.
- Pan Arte -, Firenze, gennaio 1978.
- Pan Arte -, Firenze, ottobre 1979.
- Il chi è dei pittori, scultori, gra?ci toscani -, Firenze 1980.
- Eco d'arte moderna - n. 29, Firenze, settembre 1980.
- Segnalati A 80 -, Firenze, 1980.
- Almanacoo del Candelaio -, Firenze, 1980.
- Arterama -, Milano, dicembre 1981.
- Prato mese -, Prato, settembre 1982.
- Eco d'arte moderna - n. 39, Firenze, maggio-giugno 1982.
- Eco d'arte moderna - n. 40, Firenze, luglio-agosto 1982.
- Eco d‘arte moderna - n. 41, Firenze, settembre-ottobre 1982.
- Eo0 d'arte moderna - n. 43, Firenze, gennaio-febbraio 1983.
- Eco d'arte moderna - n. 47, Firenze, novembre-dicembre 1983
- Eco d’arte moderna - n. 48, Firenze, gennaio-febbraio 1984.
- Eco d'arte moderna - n. 50, Firenze, maggio-giugno 1984.
- Eco d’arte moderna - n. 54, Firenze, marzo-aprile 1985.
- Il confratello - n. 5, Bari, maggio 1985.
- Realtà nuove - n. 6, Bari, giugno 1985.
- Paese sera -, Firenze, 27 giugno 1985.
- La Nazione -, Prato, 16 settembre 1985.
- Segna|ati A 85 -, Firenze, 1985.
- Eco d’arte moderna - n. 59, Firenze, marzo-maggio 1986.
- Il Messaggero Veneto -, Trieste, 21 giugno 1986.
- Eco d’arte moderna - n. 66, Firenze, gennaio-febbraio 1988.
- Images Art Life - n. 6, Modena, 1988.
- La Gazzetta di Firenze -, Firenze, 11 gennaio 1990.

Martedì, 09 Dicembre 2014 00:00

Bibliografia

Scritto da

- Paese Sera -, Firenze, 1972 (Enrico Bosi).
Catalogo personale Galleria - lnquadrature 25 -, Firenze, aprile 1972 (Giuseppe Morrocchi).
- Le Arti - n. 6, Milano, giugno 1972.
- || Giornale d’ltalia -, - Le opere all'asta -, Firenze, 7- 8 febbraio 1973.
- La Nazione -, Montevarchi, 14 aprile 1973.
- La Nazione -, Montevarchi, 21 aprile 1973.
- La Nazione -, Montevarchi, 29 aprile 1973.
Catalogo personale Galleria Cavour, Firenze, aprile 1975 (Federico Napoli).
- Tascabile -, Firenze, 3 aprile 1975 (L.B.).
- ll Giornale d’ltalia -, Firenze, 8-9 aprile 1975.
- La Nazione -, - Cronache d’arte -, Firenze, aprile 1975 (Corrado Marsan).
- Arte Agenda '75 -, Ancona, 1975 (Giuseppe Morrocchi).
Catalogo personale Galleria de’ Carbonesi, Bologna, febbraio 1977 (Corrado Marsan).
- ll Resto del Carlino -, Bologna, 19 febbraio 1977 (L. Cav.).
Catalogo personale Galleria Cavour, Firenze, aprile 1977 (Dino Pasquali).
- La Nazione -, - Cronaohe d‘Arte -, Firenze, 18 aprile 1977 (Fiomolo De Martino).
- Il Giornale di Sicilia -, 2 agosto 1977.
- Il Soldo -, 7 agosto 1977.
- Corriere dei poeti e del pittori - n. 41, Firenze, settembre 1977 (Dino Pasquali).
- Il chi è dei pittori, scultori, grafici toscani -, Firenze, 1977-78 (Dino Pasquali).
- Pan Arte - n. 4, Firenze, gennaio 1978 (Sergio Ciardini).
- Bolaffi Arte - n. 77, Torino, marzo 1978 (Dino Pasquali).
Catalogo personale Galleria Malabranca, Orvieto, luglio 1978 (Dino Pasquali).
- Bolaffi Arte - n. 84, Torino, inverno 1978 (Corrado Marsan).
- TV 38 -, Firenze, intervista nella Galleria lnquadrature (Paolo Castellucci).
- Pan Arte - n. 5, Firenze, ottobre 1979 (Umberto Zampino).
- Arterama - n. 10, Milano, 1980 (Dino Pasquali).
- Eco d’arte moderna - n. 31, Firenze, 1980 (Umberto Zaccaria).
- Il paese reale - n. 6, Grosseto, o?obre 1980.
- La Nazione -, - Sosta in galleria -, Arezzo, 28 ottobre 1980.
- Arterama - n. 10, Milano, dicembre 1981 (Dino Pasquali).
Cartella di serigrafie - Oggi x domani -, ll Candelaio Edizioni, Firenze, marzo 1982 (Dino Pasquali).
Quaderno Monogra?co - Silvano Morandi -, ll Candelaio Edizioni, Firenze, aprile 1982 (Dino Pasquali).
- Fogli di Fiesole -, Fiesole, aprile 1982 (Emy Narbone).
- La Nazione -, Cecina, 30 maggio 1982 (Tommaso Paloscia).
Catalogo personale Cornune di Chitignano, Chitignano, agosto 1982 (Dino Pasquali).
- La Nazione -, Carrara, 2 agosto 1982.
- La Gazzetta del Mezzogiorno -, Taranto, 10 agosto 1982.
- Il Tempo -, Taranto, 12 agosto 1982.
- La Nazione -, - La ‘fine’ geometria di S.M. -, Prato, 3 o?obre 1982 (Franco Roccomini).
- La Nazione -, Lucca, 1983.
- La Nazione -, Firenze, 28 febbraio 1983 (Stefano Benedetti).
- La Nazione -, Firenze, 15 aprile 1983.
- La Nazione -, Firenze, 6 maggio 1983 (Tommaso Paloscia).
- Nuova Mutina - n. 9, Modena, 1983 (Dino Pasquali).
- Arterama - n. 5-6, Milano, 1983 (Dino Pasquali).
- ll Tirreno -, Piombino, 17 maggio 1983 (Ivonne Pavoni).
- Eco d'arte moderna - n. 48, Firenze, gennaio-febbraio 1984 (Franco Solmi).
Catalogo personale Sala Medioevale di S. Jacopo, Comune di Prato,
febbraio 1984 (Dino Pasquali).
- La Nazione -, - M. e l’occhio geometrico -, Prato, 29 febbraio 1984 (Franco Riccomini).
Monografia - La natura in vitro -, ll Candelaio Edizioni, Firenze, febbraio 1984 (Nicola Micieli).
- RAi 3 -, Prato, servizio nella Galleria La Spirale, aprile 1984.
- La Nazione -, - Mostre d’Arte -, Firenze, 27 maggio 1984 (Tommaso Paloscia).
- Eco d‘arte moderna - n. 50, Firenze, maggio-giugno 1984 (Dino Pasquali, Nicola Micieli).
Catalogo personale Ken’s Art Gallery, Firenze, gennaio 1985 (Dino Pasquali).
- Eco d’arte moderna - n. 54, Firenze, marzo-aprile 1985 (Dino Pasquali).
- La Nazione -, - Natura in vitro -, Prato, 16 settembre 1985 (Franco Riccomini).
- ll confratello - n. 5, - S.M. pittore fiorentino -, Bari, maggio 1985 (Ottavo Panaro).
- Realta nuove - n. 6, - S.M. pittore fiorentino surrealista nuovissimo -, Bari, giugno 1985 (Ottavo Panaro).
- Paese sera -, Firenze, 27 giugno 1985.
- Puglia -, Bari, 12 ottobre 1985 (Ottavo Panaro).
- Eco d'arte moderna - n. 59, Firenze, marzo-maggio 1986.
Catalogo personale Galleria Banelli, Trieste, giugno 1986 (Luigi Silvi).
- Il Messaggero Veneto -, Trieste, 21 giugno 1986.
- Il Piccolo -, - Paesaggi toscani di S.l\/l. -, Trieste, 26 Iuglio 1986 (G.M.).
- Romantici dell‘immaginario -, Bandecchi e Vivaldi Editori, Pisa, 1987 (Nicola Micieli, Tommaso Paloscia, Mario Penelope).
- Eco d’arte moderna - n. 63, - I ‘Rornantici' dell’immaginario -, Firenze, maggio-giugno 1987 (llaria Galli).
- Eco d’arte moderna - n. 66, Firenze, gennaio-febbraio 1988.
- lmages Art Life - n. 6, Modena, 1988 (Tommaso Paloscia).
- La Nazione -, - L’immaginario romantico nella geometria di M. -, Prato, 7 ottobre 1988 (Franco Riccornini).
- La Gazzetta di Firenze -, - Oltre la soglia del reale -, Firenze, 11 gennaio 1990 (Maurizio Abbati).

Martedì, 09 Dicembre 2014 00:00

Rassegne e Premi

Scritto da

1970
Premio Vallombrosa, Firenze.
Collettiva, Parterre, Firenze.
Collettiva, G.A.D.A., Firenze.
Premio Vallombrosa, Firenze.
Mostra a premio Borselli, Firenze.
Collettiva, Parterre, Firenze.
Collettiva, Galleria Lo Sprone, Firenze.
- XV Mostra d’arte all'aperto -, Premio Ronson, Gruppo Donatello, Firenze.
Mostra Nazionale di Arti Figurative - Città di Asti -.
1971
Premio Vallombrosa, Firenze.
- Collettiva del piccolo formato -, Studio ll Moro, Firenze.
Collettiva, Galleria lnquadrature, Firenze.
1972
Rassegna di Pittura Contemporanea - Maresca -, Comune di Maresca.
1974
VII Mostra Nazionale - Arte e Sport -, Firenze.
1975
Collettiva, Galleria La Casana, Genova.
1976
Rassegna - Caos e civiltà - Analisi di un momento operativo -, Centroartivisive Perseo, Firenze.
Collettiva, Galleria de’ Carbonesi, Bologna.
1977
Premio Eucaliptus 77, Messina.
Collettiva, Galleria Inquadrature, Firenze.
Rassegna, Centroartivisive Perseo, Firenze.
Collettiva, Galleria Cavour, Firenze.
1978
Mostra a premio Sansano, Firenze.
Rassegna - Poggibonsi Arte -, Palazzo Pretorio, Poggibonsi.
Premio Nazionale di Pittura - Vaiano -, Firenze.
Collettiva, Veochia Prepositura, Comune di Scarperia.
Mostra a premio, Comune di Fucecchio, Firenze.
Collettiva, Biblioteca Comunale, Borgo San Lorenzo, Firenze.
Premio Trofeo - Putto d'argento -, Montespertoli, Firenze.
ll Concorso Internazionale - Città di Empoli -, Firenze.
Premio Bellariva, Rimini.
1979
Rassegna di pittura e scultura contemporanea, Comune di Chitignano, Arezzo.
Mostra a premio, Comune di Empoli, Firenze.
VII Rassegna di pittura, Trofeo - Putto d’argento -, Montespertoli, Firenze.
Mostra d'arte aII’aperto, Gruppo Donatello, Firenze.
1980
Rassegna, Museo del Pattinaggio, Finale Emilia, Modena.
III Mostra di Pittura e Scultura, Comune di Civitella in Val di Chiana, Arezzo.
XVIII edizione del Premio Biennale di Pittura - Aldo Roncaglia -, San Felice sul Panaro, Modena.
Mostra a premio - Le 19 regioni -, Centro Storico Culturale Toscano,
San Clemente, Comune di Rignano sull'Arno, Firenze.
II Concorso Internazionale di Pittura - Fiera di Modena -, Modena.
I Gran Premio Nazionale di Pittura - Citta di Castelfiorentino -, Firenze.
III Mostra di Pittura e Grafica, Ass. Archeologica Val d’Elsa, Casole d‘Elsa, Siena.
Collettiva Lerici-Golfo dei Poeti, Forte Bataglioni, La Spezia.
1981
Rassegna di Pittura Contemporanea, Galleria La Spirale, Prato.
Collettiva di Grafica Contemporanea, Galleria La Tavolozza, Firenze.
- Museo Mobile - Nuovi versanti della pittura in Toscana», Comune di Grosseto, Assessorato alla Cultura, itinerante da Grosseto a Manciano, Orbetello, Castel del Piano e Piombino.
- Settembrata Artistica -, Comune di Sambuca Pistoiese, Pistoia.
Concorso Internazionale d‘Arte - Città di Cervia -, Ravenna.
Concorso Regionale di Pittura Associazione AVIS, Comune di Massarosa, Lucca.
Collettiva di grafica, Galleria La Spirale, Prato, Firenze.
Rassegna d’Arte, Comune di Sambuca Pistoiese, Pistoia.
- Aspetti della figurazione contemporanea in pittura e scultura -, Comune di Castel Focognano, Rassina, Arezzo.

II Concorso di Pittura - Santa Maria sul Prato -, Comune di San Casciano Val di Pesa, Firenze.
VII Premio di Pittura e Grafica - La Tavolozza d’Oro -, Galleria La Tavolozza, Firenze.
V Edizione Premio - Città di Empoli -, Firenze.
XIV Concorso di Pittura, IX Trofeo - Putto d’argento», Comune di Montespertoli, Firenze.
VII Concorso di Pittura - ll Chiostro -, Rimini, Forli.
I Biennale Nazionale di Pittura - Citta di Bianco -, Reggio Calabria.
Premio Nazionale di Pittura, Biblioteca Comunale, Civitella in Val di Chiana, Arezzo.
Collettiva, Circolo Ricreativo Culturale La Saletta, Firenze.
Collettiva, Comune di Campi Bisenzio, Firenze.
1982
Rassegna - Questione di ambiente e di ecologia», Comune di Arezzo.
Collettiva Lunigiana-Ligure in occasione del centenario di S. Francesco, Brugnato, La Spezia.
Flassegna cli pittura - Soffitta all‘aperto», Carrara.
Collettiva, Galleria Teorema, Firenze.
Collettiva, Circolo Flioreativo Casa del Popolo, Fiesole, Firenze.
Fierarte ’82, Messina.
Mostra Mercato Nazionale dell'Editoria d'Arte, Pesaro.
Premio Manciano '82, Comune di Manciano.
Rassegna - Di terra e di mare», Stabilimento Elioterapico, Marina Militare, Taranto.
Rassegna di pittura contemporanea, Monte San Savino, Arezzo.
Expo Arte, Bari.
- Proposta per 12 artisti toscani -, Galleria Nuova Taras, Taranto.
1983
Collettiva, Galleria La Spirale, Prato, Firenze.
Rassegna - Titoli, tesi, temperamenti -, Palazzo Comunale, M0ntespertoli, Firenze.
Collettiva, Scuola media - Giorgio Vasari -, Comune di Arezzo.
Collettiva Circolo Acciaierie, Piombino, Livorno,
IV Trofeo ex-tempore - Francesco Granacci -, Circolo Ricreativo Villamagna, Bagno a Ripoli, Firenze.
II Rassegna di Pittura e Scultura - Arte Gallo -, Casa del Popolo, Galluzzo, Firenze.
Rassegna Nazionale di Grafica AVIS-AIDO, Stiava, Lucca.
Mostra Mercato Nazionale dell’Editoria d'Arte, Palazzo Ducale, Urbino, Pesaro.
Rassegna - Pittori segnalati da Eco d'arte moderna -, Circolo Culturale Grand'angolo, Viareggio, Lucca.
Rassegna di Pittura Toscana, Parterre, Comune di Firenze.
Mostra di artisti toscani - Le prove muscolari -, Sala Assessorato
Amm.ne Provinciale, Firenze.
Premio Panzano, Firenze.
Collettiva di pittura e grafica regionale a favore de|l’Associazione Nazionale per la ricerca sul cancro, Firenze.
Collettiva di pittura - Un Natale per l‘Africa -, Pieve di S. Maria a Dicomano, Dicomano, Firenze.
VII Concorso di Pittura, grafica, scultura, poesia - Giuseppe Pescetti -, Ass. ltaliana Cultura e Sport, Sesto Fiorentino, Firenze.
Esposizione Triennale lnternazionale, Camera di Commercio, Carrara.
Collettive in Lunigiana Storica nei Comuni di Ortonovo, Aulla, Brugnato, Fivizzano, Licoiana Nardi, Sambuca Pistoiese, Lari, Lerici.
1984
Galerie an de Marspoort Xanten (Germania).
Galerie Alfermann Solingen (Germania).
Backstuben Galerie-Atelier-Galerie Medagli Wuppertal (Germania).
Galerie, Atelier Rita Theis Bochum (Germania).
Collettiva, Paesaggio Toscano, Circolo Culturale Maiano, Firenze.
Collettiva, lnoontro con l‘Arte, - Spazio A - Saletta, Firenze.
Rassegna Nazionale di Pittura - Carnevale e Maschere -, Comune di Viareggio.
Esecuzione di un dipinto per la celebrazione del 40° anniversario degli eccidi di Civitella e della Cornia, Comune di Civitella in Val di Chiana, Arezzo.
G.A.D.A., Primo mostra d'Arte figurativa Assooiazione Calzaiuoli,Firenze.
Expo Arte Tirrenia.
Collettiva, Galleria - La Spirale -, Prato, Firenze.
1985
Expo Arte di Bari.
Rassegna itinerante - Paesaggio a Nord Ovest -, Galleria del Candelaio - Firenze
Centro FLOG - Campi Bisenzio
Circolo delle Acciaierie - Piombino
Palazzina Comunale - Scandicci
Chiesa Romanica di Pieve a Elici
Massarosa, Casa degli Artisti - Tenno.
1986
Collettiva, Ken's Art Gallery, Firenze.
Rassegna Sestese, Circolo culturale ll Tondo, Sesto Fiorentino.
Rassegna Poggibonsi Arte 14° Edizione Poggibonsi, Siena.
Rassegna - Arte nel Verde -, Villa il Ventaglio, Firenze.
- Il Reale Immaginario -, Galleria Leonardo Arte, Roma.
XII Rassegna di Pittura, ll Pianeta dell'lmmaginario, Citta di Pistoia.
- Il Reale Immaginario -, Salone Antiquariato e Arte di Roma ospitato dalla Galleria Leonardo Arte, Roma.
1987
Mostra del Gruppo - Romantici dell’lmmaginario -, Limonaia di Villa
Corsi Salviati, Assessorato alla Cultura Comune di Sesto Fiorentino.
Quarta rassegna nazionale di Pittura ‘Carnevale e Maschere’ Comune di Viareggio, Hotel ROYAL.
Mostra del Gruppo - Romantici dell'lmmaginario -, Castello Pasquini,
Assessorato alla Cultura, Comune di Flosignano Marittimo.
Rassegna nazionale di Pittura ‘Il Pino d‘Oro’ Masiano, Pistoia.
- L’Uomo, l‘Artista -, opere donate per la lotta alla distro?a muscolare,
Ospedale degli lnnocenti, salone del Brunelleschi, Firenze.
Concorso nazionale poesia narrativa pittura, Dopolavoro Ferroviario di Firenze.
1988
Bergamo Fiere, rassegna Biennale di Arte oontemporanea, Bergamo.
Esposizione Collettiva Rotonda 88, Livorno.
Rassegna di Pittura ‘Piogge Acide’ Villa Arrivabene, Comune di Firenze.
Mostra del Gruppo - Romantici dell'immaginario -, Casa di Chesino, Assessorato Cultura, Comune di Poggibonsi, Siena.
Premio Italia per le Arti Visive Beato Angelico, Comune di Certaldo, Palazzo Pretorio.
Mostra all'aperto, Gruppo Donatello, XXVI Edizione, Assessorato alla Cultura, Comune di Firenze.
1989
Livorno, Rotonda 89, Comune e Provincia di Livorno.
Salone di Arte Contemporanea ‘Etruria Arte’ Venturina.
Gruppo Donatello, XXVII Edizione, Mostra all’aperto, Comune di Firenze, Assessorato Cultura.
lnvitato dal Gruppo Donatello per il realizzo di un murale per il Paese di Lizzano Pistoiese.
Rassegna di Pittura ‘Primavera a Montedomini', Firenze.
Premio Italia per le Arti Visive Beato Angelico, Comune di Certaldo, Palazzo Pretorio.
14° Rassegna di Pittura - Verifiche e nuove presenze -, Sala M.C.L.,Molino del Piano, Firenze.
- I Luoghi di Cicognani nella Pittura Conternporanea -, Palazzo Strozzi, Firenze.
Collettiva del Gruppo Donatello, Galleria sede del Gruppo Donatello, Firenze.
Collettiva di Pittura, Galleria Arte Contemporanea, Agarte Roma.
Rassegna - ll vero, il falso, il doppio, lo specchio e l'acqua -, Comune di San Giuliano Terme, Palazzo Comunale, Pisa.
1990
Arte Fiera, Bologna.
- Carnevale e dintorni - , VII Rassegna nazionale di arti figurative, Palazzo Paolina, Viareggio.
- Verifca '90 -, Rassegna nazionale itinerante, Palazzo Pretorio, Certaido (Firenze),
Palazzo della Regione, Trento, Castello Svevo Aragonese,
Montalbano Elioona (Messina), Villa Desideri, Marino (Roma).
Collettiva Organiz. Rotary Club Firenze Sud,
Ciroulo Bellas Artes, Barcellona (Spagna).

Giovedì, 04 Dicembre 2014 00:00

Mostre Personali

Scritto da

1970 -  Galleria lnquadrature, Firenze

1972 -  Galleria lnquadrature, Firenze - Stanze Uliveri, Montevarchi - Centro lnquadrature, Cagliari

1975 -  Galleria Cavour, Firenze

1977 -  Galleria de‘ Carbonesi, Bologna

1978 -  Galleria Malabranca, Orvieto 

1981 -  Galleria La Tavolozza, Firenze

1982 -  Sala Consiliare Comune di Chitignano - Galleria La Spirale, Prato - Galleria Bandini, Cecina

1983 -  Circolo Arci, Fiesole

1984 -  Galleria La Spirale, Prato - Sala Medievale S. Jacopo, Comune di Prato - Biblioteca Comunale, Piombino - Sale Comunali Logge Vasari, Arezzo

1985 -  Ken's Art Gallery, Firenze 

1986 -  Galleria Banelli, Trieste - Ken's Art Gallery, Firenze 

1987 -  Gipsoteca, Comune di Caprese Michelangelo

1988 -  Sala Medievale S. Jacopo, Comune di Prato - All‘insegna del gallo -, Firenze Galleria Re di Quadri, Livorno 

1989 -  Palazzo Pretorio, Comune di Certaldo

Giovedì, 04 Dicembre 2014 00:00

Franco Solmi

Scritto da

Vi sono artisti che operano sostanzialmente appartati anche se il loro lavoro riflette modi e tendenze proprie di una cultura figurativa anche divulgatissima come, per esempio, quella surrealistica che in Silvano Morandi assume accenti particolari approdando a quel "surrealismo strutturale" di cui ha parlato, proprio per questo giovane, Giuseppe Marrocchi presentando una personale del 1972. Da allora, da quando cioè il presentatore poteva scrivere Legittimamente di un "movimento scenografico d’effetto", la pittura di Silvano Morandi s’e venuta come prosciugando, e s’e fatta essenziale. Resta l’antimonia fra il suggerimento di natura e l’immanenza delle strutture meccaniche portate a incombere minacciose su cieli appiattiti e su paesaggi ridotti a linee scheletriche, quasi una memoria perduta delle antiche luci di natura e di lievi tremori vitali. Ma e una antinomia che sta risolvendosi per il prevalere dei grovigli metallici e delle masse di cemento che ora, a differenza di quanto avveniva qualche anno fa, occupano tutta la superficie del dipinto rendendola ad una maggiore unita formale. L"opera si fa, cosi, più limpida e più agghiacciante insieme e il "racconto" che vi si può leggere e quello di una bellezza levigata, tanto più inquietante quanto più si presenta con I’assolutezza del simbolo. I margini del fantastico, insomma, si sono irrigiditi per dar luogo ad una immagine che vive soprattutto della gelida euritmia di Iuci e colori propri della civiltà dell’acciaio e del vetrocemento. Anche i monti innevati, le pianure distese, i fiori e gli steli metallici che bucano il terreno hanno, nelle ultime opere, il sapore di strutture prefabbricate poste quasi ad irridente ornamen-to di paesaggi da fantascienza. Può darsi che Silvano Morandi abbia, con queste presenze, voluto mantenere in vita la possibilità di una incredula coesistenza fra I’imagerie teonologica e la parvenza umana (o neumanistica) del dato naturale, ma e evidente che quello scandirsi martellato dei piani in superficie, quei dilatarsi di strappi geometrici che fan galleggiare brani di terra e di verde attorno agli immoti tralicci delle costruzioni, conduce Io spettatore a leggere per linee di simbologia "industriale" ogni proposta figurativa. Poco spazio e lasciato al mistero o alla speranza in qualche riscatto del sentimento. Si e cioè verificato compiutamente quei che Morrocchi aveva visto come processo in atto allorché scriveva: - E’ via via che queste "composizioni’ si arricchiscono di linee equilibrate che danno vita a costruzioni fantasiose per prendere il sopravvento sulla natura, intesa come significato emotivo, trascinano con una forza misteriosa nel loro mondo ogni sensazione per dominarla e condizionarla - . Tanto più e sapiente la creazione di queste città immaginarie, limpide e squillanti d"evidenza, quanto più l’inquietudine si addensa, come rappresa nei brillio di cristalli di morte. Sono pianeti senza possibile umanità quella di cui Silvano Morandi ci narra la storia, oasi deserte ove anche la memoria pare stenti ad aggirarsi. Forse il pittore ha operato una vera e propria sostituzione d’oggetti, come accade sovente in arte. Al mondo degli uomini e della vita ha sostituito l’immagine nettissima — e financo suggestiva - di un pianeta asettico, senza palpiti, agghiacciante nella sua implacabile oggettività. E una pittura, questa, che ha il sapore d’un presagio, forse amaro, forse soltanto disincantato, ma che rimanda a qualche evento d’un futuro ineludibile.

Giovedì, 04 Dicembre 2014 00:00

Dino Pasquali

Scritto da

Silvano Morandi non è certo Platone, e dunque non possiede l‘autorità di un prestigioso adito accademico nel cui frontone inscrivere: "Non entri nessuno che non sa di geometria". Ad ogni modo noi, che della razionale dama conosciamo soltanto le "superficiali" doti estetiche, non ci sentiamo scoraggiati al punto di Iasciar cadere la penna, la quale, sebbene inadatta a farci varcare la soglia proibita, almeno ci serve per ricordare fugacemente che essa, Ia geometria (misurazione della terra — come suggerisce, qui non da famosa dottrina aleatoria, l’etimologia — e poi "scienza dell’estensione"), pare sia nata ola un antico, tutto umano bisogno di risolvere questioni pratiche inerenti alla misura tura dei campi. E a questi — oltre che ad altri dati del visibile — costei, descrittiva, piana, solida, ritorna con la pittura di Morandi. Ma ripropone le sue linee perpendicolari, parallele e no, i suoi angoli, triangoli, quadrangoli, cerchi, non per "banali" ragioni di mensura, sebbene per fini di espressione artistica: si potrebbe quindi modificare un anziano topos, l‘arcinoto luogo comune ut pictura poesis, in ut pictura... geometria (e chiediamo venia, alle persone convincentemente serie, qualora nella variazione... parafrastica si trovi un biasimevole carattere di boutade). Vecchia sentenza, ormai divenuta stereotipa, la massima che vuole ognuno figlio dei proprio tempo, pur quando codesti abbia deciso per una posizione di fronda — o persino di rivolta — allo Zeitgeist che circola intorno a lui. Perciò è abbastanza logico che l’occhio d’un pittore che ha conosciuto il nutrito repertorio delle forme astratte (in auge in vari settori, non ultimo quello delle immagini televisive, quantunque nella pittura quel repertorio non imperversi più, se mai vi ha imperversato) ne mantenga l’apprezzamento e la mano lo favorisca. E proprio il caso di Morandi, che a tali forme si rifà anche se ha stabilito di parlarci di fatti naturali (ad esempio di un albero che in autunno perde le foglie). Sono forme che stanno per altre (verbigrazia un bianco "asterisco" per un fiocco di neve), "segni" — al di là dell'essere non tanto dei concepimenti inediti quanto delle riesumazioni dal magazzino della memoria — per trascrivere il vero senza imitarlo, o imitarlo troppo, senza riprodurlo con gli scopi della fotocopia, del facsimile. E come significanti quei segni hanno vuoi doti proprie, "valori" puri, poetici giungenti e non esprimere altro da sé, vuoi un bagaglio di nessi, di confronti, di scambi dialettici con i significati, con gli oggetti dei reale a cui rimandano, da cui ricevono deleghe alla rappresentanza, alla referenza. Ovviamente "percepiti nell'ambito delle forme culturali - ideologiche di una data società", i referenti citato dal Nostro, sebbene nella citazione configurati in maniera soggettiva, "arbitraria", sebbene sottoposti a "licenza poetica", combinati in tavole e "favole", di sapore avveniristico, non sono delle chimere (dei parti dell'immaginazione), bensì cose davvero esistenti: un’autostrada, un ponte, un missile, uno sputnik, una pianta, un prato, una scogliera, il mare e via scegliendo fra tanti motivi artificiali e motivi naturali. Ma non quelli, i referenti, vanno qui, ecco il punto, presi in considerazione, essi costituendo la realtà extrapittorica, sebbene i traslati (nel loro scarto dall'originale, nel divergere dal modello) che ne da Morandi con la propria "capacità di manipolazione dell’immagine nei codici sottesi all’ars del dipingere". In più brevi parole, a pretendere l’esame e il tipo di pittoricità da lui proposto, tipo peraltro contraddistinto da un rigore tecnico che può arrivare al virtuosismo, da un’esecuzione laboriosa, richiedente la proverbiale pazienza dei monaci dell'ordine di S. Brunore. D’altro canto se nella prassi poetica il pittore geometrizza i campioni del vero, l’uomo (che Silvano espunge regolarmente dai quadri, pur se quel medesimo uomo continua a brillare in absentia, con i suoi fatti e misfatti, con le sue opere e male opere) non gli e da meno nella prassi vitale, ad esempio allorché violenta un frutteto col metterlo alla griglia, col porne impeccabilmente a filare oltre che i tronchi le frasche e i rami; e perciò lascia capire quanto la natura sia più un luogo da sfruttare che un luogo da abitare, a prescindere dall'inferirle colpi addirittura letali, in barba ad ogni ecologia. Presa, con il precedente capoverso, la via dei contenuti, annotiamo ora che l‘esposizione in atto concerne almeno due stadi dell’evolversi del lavoro di Morandi, un lavoro che sul piano stilistico, pur tra affinamenti, maturazioni e superamenti di taluni inevitabili candori, non denota nel tempo fratture, essendo al contrario d’un esemplare consequenzialità. Articolatosi e sviluppatosi in un discreto numero di anni, il "primo>> stadio riguarda una tendenza al fantastico, o meglio ad un mondo fantascientifico (mondo che ormai, visti i progressi delle navi spaziali e dei loro viaggi, può aspirare alla definizione di scientifico tout court), mentre il "secondo", di più recente costituzione, ha maggiori implicazioni naturalistiche, di preferenza purtenendo agli aspetti dei fenomeni del circostante sui quali |’uomo non ha controlli, o non ne ha ancora il ritmo delle stagioni, un crepuscolo mattutino, la luce del sole, un cielo che brulica di stelle, l’arcobaleno. Per concludere, se si ritiene attendibile la nozione spitzeriana secondo cui stile e deviazione della norma, allontanamento dallo standard, allora non si dubiti che il caso di Silvano Morandi sia un caso di stile.

Privacy Policy

Copyright Silvano Morandi © 2014. All Rights Reserved.